Personaggi, Pittura

Un ritratto settecentesco di una monaca magliese

sposa
Maglie, chiesa Matrice (altare del Precursore), ‘Sposalizio della Vergine Maria con Giuseppe’ (XVIII sec.) – ph. R. Toma

Non si può rimanere indifferenti di fronte alle stupende opere pittoriche di scuola napoletana presenti nella chiesa Matrice di Maglie. Qui la mano dei salentini Oronzo Tiso e Saverio Lillo, oltre a quella dei partenopei Francesco Palumbo e Pietro Bardellino, Continua a leggere “Un ritratto settecentesco di una monaca magliese”

Scrivere il Salento

Il segreto di Marta (seconda parte)

di Vespina Fortuna

Pasquale Urso: Lavoro nel vicolo (Acquatinta)
Pasquale Urso: Lavoro nel vicolo (Acquatinta)

 

Un giorno, approfittando del fatto che le streghe s’erano allontanate, mi trovai un nuovo nascondiglio, era un sasso scavato, molto più accostato al masso dal dove saltavano in cielo. Mi sembrò il posto perfetto per vederle e sentirle senza essere vista. Verso il tramonto, le vidi ritornare e accendere il fuoco. Continua a leggere “Il segreto di Marta (seconda parte)”

Scrivere il Salento

Il segreto di Marta (prima parte)

di Vespina Fortuna 

Pasquale Urso (acquaforte)

Nonna Matta, nonna Matta, ci racconti il tuo segreto?”

Erano trascorsi tanti anni da quando la giovane Marta era tornata a Giuggianello, senza più voce e con, in cambio, un ciuffo di capelli bianchi sulla fronte, ma ancora, che cosa le fosse capitato era rimasto un mistero. Continua a leggere “Il segreto di Marta (prima parte)”

Eventi, Scrittori salentini

Una fiaba prima della ‘prima’

di Titti De Simeis

edgar degas

C’era una volta un passo di danza, discreto, furtivo, conquistava lo spazio di un pensiero, lo sguardo di una bimba, il silenzio di una pausa musicale. Leggero, velluto e seta nelle sue scarpe, canticchiava di fronte allo specchio in sordina, tra le righe di un valzer, tra le braccia accaldate e in ciocche di capelli, distratte. Continua a leggere “Una fiaba prima della ‘prima’”

Personaggi, Storia

Vito Paglialonga, bersagliere di Collepasso

di Roberto Pagliara

La famiglia di Vito Paglialonga (la moglie Giulia e la piccola figlia Teresa)

Era il luglio del 1943 quando l’Italia già impegnata nella guerra in Africa e nei Balcani decise di partecipare al conflitto contro l’Unione Sovietica.C’è ancora speranza di conoscere il destino che hanno subito i nostri cari, inviati al fronte orientale con il Corpo di Spedizione Italiano in Russia.

Continua a leggere “Vito Paglialonga, bersagliere di Collepasso”

Poesie, Scrittori salentini

Sulle foglie verdi di tabacco

di Lele Mastroleo

ggfgfg

Lele libero, (ph. arch. pr. L. Mastrole0)

…la mia libertà è la spilla da balia

per tenere su i calzoni,

è il cerchio arancione Continua a leggere “Sulle foglie verdi di tabacco”

Racconti, Scrivere il Salento

Ciao, tornerò

noce
Alfred Sisley, “Alberi di noce al tramonto” (olio su tela, fine ‘800)
(Dedicato a R. – M. – G. – F.)

Il sorriso degli amici, le allegre serate, la terra rossa, i muretti a secco, le distese di ulivi, la voce della vicina, i ritmi dello scorrere quotidiano. Continua a leggere “Ciao, tornerò”

Racconti

La ricetta giusta per conquistare una dea

© Pasquale Urso: Acquaforte

 

Martedì 11 marzo 2008. Hotel degli Haethey, Otranto.

Ore 23 e 35, forse 23 e 36, ma che importa, in fondo? Insomma, non è notte fonda, anzi non siamo ancora nemmeno nel pieno della intensa vita serale di questa splendida città. Cominciamo male, ragazzi! Mi sembra di essere come la mia vecchia Punto, che ogni mattina fa sempre più fatica a partire. Su, coraggio, c’è una bella storia da raccontare! Bene, mi ritrovo seduto nel ristorante dell’hotel a raccontare a Singh, Toshiro, Abuliagoong, Wilson e Bill la mia strana avventura di ieri.

Continua a leggere “La ricetta giusta per conquistare una dea”

Saggio, Storia

Una serenata amara

di Riccardo Viganò

peppoe

Le dichiarazioni rilasciate alla Ducale Corte dal mastro Vito Leuzzi, “Compagno del Camerlengo” in vigilanza notturna nella Città di Nardò la notte del 23 Luglio del 1747, sono contenute all’interno degli atti notarili, conservati presso l’Archivio di Stato di Lecce, rogati dall’ufficiale neretino Fedele Vincenzo (1). Continua a leggere “Una serenata amara”

Opinioni

Scienza e fede

Vulcano incatena Prometeo di Dirck van Baburen, 1623

Una volta, tanto tempo fa, quando gli uomini dialogavano con gli dei e quando addirittura  dividevano con loro  momenti conviviali di grande allegria,  poteva succedere che essi, uomini e dei, litigassero tra di loro come avvenne  quando Zeus, il re dell’Olimpo, dette l’incarico a Prometeo, Continua a leggere “Scienza e fede”