Cultura salentina, Racconti, Scrittori salentini

Sintomi inequivocabili d’estate

di Lorenzo De Donno

G. Diso: La casa in collina, olio su tela, cm 70×80, 2018

Stasera lo scirocco si è trasformato in un vento proveniente da nord est, fresco ma saturo l’umidità. Ho indossato una felpa e sono uscito senza una meta. Sulla stradina di campagna che ho percorso, il buio è diventato presto totale. La bellissima piana di Corigliano offre spazi aperti ormai rari, senza confini fisici invadenti e, inoltre, non inquinati dall’illuminazione urbana. Continua a leggere “Sintomi inequivocabili d’estate”

cultura meridionale, Pensiero meridionale

Cos’è poesia

di Rocco Aldo Corina

Devo dire che poesia, per essere poesia, deve suscitare emozioni. E questo perché è anima, spirito, pensiero, è insomma bellezza interiore, bellezza priva di ornamenti superflui, pura, perciò figlia di amore. E amore è gioia e amore è bellezza, bellezza divina. Continua a leggere “Cos’è poesia”

Cultura salentina, Opinioni

La leggerezza

di Titti De Simeis

Una dote per pochi. Non è superficialità, non è un difetto. Essere ‘leggeri’ sa di pregiudizio, di accusa ma, invece, è una delle più belle qualità che si possano condividere. E’ una sorta di ‘agilità mentale’, è la capacità di trasformarsi in modalità ‘colore’. Continua a leggere “La leggerezza”

Poesie, Scrittori salentini

Vorrei viverti… / Siamo come barche…

di Cinzia A. Rizzo

Il Porto di Rouen di Camille Pissarro | Riproduzioni D'arte Impressionista  | TopImpressionists.com
“Il Porto di Rouen”, Camille Pissarro – olio su tela – 46 x 55 cm

 

Vorrei viverti
Nelle piogge di ottobre
Quando la parietaria
Ingiallisce sulle mura
Cotta dal sole di agosto
E il salmastro 
odore del mare
Ci riporta l’infanzia
Ascolta, 
Il canto del mare
Ancora dolce ci culla
Poi, lento,
Solo il suono dei tuoi passi
E dei miei
Tra i muri di calce

Continua a leggere “Vorrei viverti… / Siamo come barche…”

Cultura salentina, Poesie

Il cerchio Il sipario Lo specchio

di Patrizia Francioso

Il cerchio, il sipario, lo specchio - Patrizia Francioso - Libro -  LuoghInteriori - La coda dell'occhio | IBSNel mio percorso umano e conoscitivo, la poesia rappresenta il cammino di chi guarda alla parola per non essere mai solo – una connessione con gli uomini e con la natura, il contatto intimo attraverso il quale ci si spoglia delle reticenze e si diventa parte del tutto. La poesia ha il potere di decongestionare gli eventi, smussare le asperità e riconsegnarci la realtà in tutta la sua fragilità. Continua a leggere “Il cerchio Il sipario Lo specchio”

Racconti, Scrittori salentini

Squarci

di Titti De Simeis

Camille Pissarro, Due giovani contadine (1891-1892); olio su tela, Metropolitan Museum of Art, New York (da Wikipedia)

Ci sono posti che ti seguono ovunque. Che sanno aspettarti, ti tengono testa, non si lasciano dimenticare. E i loro colori ti vestono, ti accolgono. Ci sono posti che non smetti mai di cercare, ogni volta nuovi, veri, familiari come le storie da bambino, come le fiabe della notte. Continua a leggere “Squarci”

Poesie, Scrittori salentini

The salentinian night mare / ‘bout an inland taipan chasin’ a voodoo dancer in the wood

di Biagio Liberti

 

The salentinian night mare

 

Al traverso della torre di mezzo

nelle torride estati

Continua a leggere “The salentinian night mare / ‘bout an inland taipan chasin’ a voodoo dancer in the wood”
Cultura salentina, Scrittori salentini

LIBRO BIANCO DEI BOSCHI MARINI

(Circonferenze, Incipit, La forma dei rami)

di Francesco Aprile

LIBRO BIANCO SUI BOSCHI IN ITALIA - AFI - Associazione Forestale ItalianaPrima sezione: Circonferenze (marzo 2020-maggio 2021)

Altre volte, viveva tra i leoni e i leoni non si rendevano conto che egli fosse un uomo. Non percepivano nulla di estraneo in lui. Henri Michaux, Un barbaro in Asia Continua a leggere “LIBRO BIANCO DEI BOSCHI MARINI”

Saggio

#aprile_dante

di Luigina Dongiovanni

Allora chiariamo che ci sono teorie e teorie: il viaggio di Dante non si è tenuto espressamente a marzo del 1300, ma si ipotizza che si sia tenuto forse nel mese di Aprile dall’8 al 14, e che quindi il 14 è davvero finita: pertanto, oltre quella data non è possibile ipotizzare alcuna altra data. Continua a leggere “#aprile_dante”

Ambiente

Daucus carota (carota selvatica)

di Lorenzo De Donno

© Gianfranco Budano: Masseria Monacelli, Nord Salento

Chi non ne può più di papparrose (papaveri) venga a smaltire la “papagna*”. Sul mio percorso abituale c’è un campo che in pochi si fermano a osservare. Sul terreno non c’è traccia di papavero e di altro fiore. Non saprei dire com’è accaduto, se la magia (o il sortilegio) fosse solo effetto di un trattamento chimico sarebbe una gran delusione. C’è solo un folto ed esteso cuscino, quasi strisciante, di graminacee e, fra queste, delle piantine color vinaccia, come sottili coralli, che fanno rosseggiare il basso prato. Più su, molto più in su, spinti verso l’alto da lunghi steli sottili e rigidi, c’è uno strato bianco di infiorescenze di daucus, come astronavi floreali sospese a mezz’aria (dire carota, nel bel mezzo di una scrittura che vuol essere “ispirata” non suonerebbe bene). Continua a leggere “Daucus carota (carota selvatica)”

Cultura salentina

ARTONAUTI. Le figurine dell’arte: l’album che ti porta in giro per il mondo

di Paolo Rausa

Con grande e piacevole sorpresa troviamo in edicola l’album per ragazzi (e per grandi) dal nome
evocativo “ARTONAUTI. Le figurine dell’arte”, che ricorda uno dei primi viaggi nel Mediterraneo
dei greci antichi da Iolco in Tessaglia fino alla Colchide (attuale Caucaso, Georgia) alla ricerca del
Vello d’oro. Li guidava Giasone, erano 50 eroi famosi. Il viaggio ebbe buon esito grazie all’aiuto di
Medea, attratta irresistibilmente dal comandante della spedizione. Ma poi le cose andarono
diversamente, come spesso accade alle vicende umane. Continua a leggere “ARTONAUTI. Le figurine dell’arte: l’album che ti porta in giro per il mondo”