Cultura salentina, Poesie, Scrittori salentini

Vaporetto (dalla baia dell’Orte)

di Cesare Minutello

a Tiziana “Titti” Pedone, a Giuliana e Gabriella De Giorgi

Gianfranco Budano: Behind the door

lì salirà l’aurora che fila
per metà sbramata campana
di un adesso e di un allora
e per metà èlitra sospesa
nell’inviolato di sogni a vela: Continua a leggere “Vaporetto (dalla baia dell’Orte)”

Scrittori salentini

Sibilla a Sorrento

di Cesare Minutello

Dino Campana e Sibilla Aleramo

Cara
Se credi che abbia sofferto abbastanza sono
pronto a darti
quello che mi resta della mia vita
Vieni a vedermi, ti prego tuo
Dino
– Campana alla Aleramo. Manicomio di S. Salvi, Firenze 17/01/1918 – Continua a leggere “Sibilla a Sorrento”

Poesia, Poesie

Grondaie

Grondaie è il risultato di uno scambio di SMS in versi fra i due autori, una forma sperimentale di dialogare in poesia e quasi improvvisando. In corsivo sono stati ripostati i versi di Nella Piccinno; in tondo quelli di Cesare Minutello.

Frank Weston Benson: Summer 1909

Nella Piccinno

Maí stata una roccia
la mia anima frana
su ginocchia piagate
da preghiere inascoltate.

Continua a leggere “Grondaie”

Poesia, Poesie

L’allodola crestata

ultime righe a Toma

-“tra te e il mondo scegli il mondo”-Franz Kafka

di Cesare Minutello

All’orizzonte nel mare

vaghi incrocia i monti d’Albania

l’immobilità di un bastimento: Continua a leggere “L’allodola crestata”