Feeds:
Articoli
Commenti
palacia

Stefano Cacciatore: Palacia

Per capire meglio alcune caratteristiche del nostro cervello e la differenza che esiste tra uno scienziato e un poeta, potremmo avvalerci di un esempio concreto e molto suggestivo.

Continua a leggere »

Il dottor Babbarabbà, gli òrapi e altri misteri ciociari

“Per trovarmi in un luogo comune non ho necessità di viaggiare e nemmeno di muovermi: ci arrivo in un istante montando sull’astronave della mia stupidità” (Il dottor Babbarabbà, “Minestrone con carrube”, Proemio, luglio 2014)

 

Rocco Forgione – Assemblea 80×80 olio su tela 2011

Rocco Forgione: Assemblea 80×80 olio su tela 2011

Il castello-fortezza di Fumone è stato da sempre avvolto nel mistero ed ancor oggi l’epoca della sua costruzione è oggetto di un’accesa disputa tra gli studiosi; infatti, in base ad un’antichissima tradizione tramandata verbalmente di generazione in generazione, la costruzione della fortezza andrebbe fatta risalire addirittura in epoca Ante Cristo, come presidio contro le sanguinose scorribande dei terribili Volsci, ma c’è pure chi afferma che il castello sarebbe stato edificato proprio dai Volsci; secondo altri storici, invece, la fortezza sarebbe stata edificata nel 244 d.C. Continua a leggere »

pala

Maglie, Chiesa Madonna delle Grazie, Pala (XVI sec.) restaurata – olio su tela (ph. M. Minutello) .

Il 16 settembre 2005 la Giunta comunale di Maglie ha approvato un progetto di finanziamento, sovvenzionato dalla Provincia, per l’ammontare di 1,2 milioni di euro destinati a sussidiare il restauro del patrimonio architettonico e artistico di alcune tra le principali chiese magliesi.

Tra gli edifici religiosi beneficiati vi è stata la Madonna delle Grazie che ha ricevuto un fondo di 144 mila destinato al restauro della seicentesca pala raffigurante la titolare, delle tele degli Apostoli e degli affreschi con la “Cacciata dall’Eden”.

Continua a leggere »

Il dottor Babbarabbà, gli òrapi e altri misteri ciociari

Per trovarmi in un luogo comune non ho necessità di viaggiare e nemmeno di muovermi: ci arrivo in un istante montando sull’astronave della mia stupidità” (Il dottor Babbarabbà, “Minestrone con carrube”, Proemio, luglio 2014)

roccoforgione

Rocco Forgione: Valentino (80×90 olio su tela 2010)

Isola del Liri è una graziosa e storica cittadina, il cui nucleo antico fu costruito sull’isoletta formata dalla biforcazione del fiume Liri, che si suddivide nella Cascata Grande e nella Cascata del Valcatoio, spettacolarmente spumeggianti proprio nel bel mezzo del centro storico della località…

Continua a leggere »

di Paolo Rausa
Bodini

Quest’anno ricorre il centenario della nascita di Vittorio Bodini, nato il 6 gennaio 1914 a Bari da famiglia leccese e ritornato nel capoluogo salentino all’età di tre anni, alla morte del padre. Il Centro Studi Vittorio Bodini, presieduto dalla figlia Valentina e sotto la supervisione letteraria di Antonio L. Giannone della Università del Salento, ha messo in programma una serie di iniziative culturali, artistiche ed editoriali al fine di promuovere la conoscenza dell’opera letteraria del grande poeta, traduttore e cantore del Sud. Continua a leggere »

Illustrazione degli esperimenti di Giovanni Aldini su cadaveri

Nella prima metà del diciannovesimo secolo visse uno scienziato, noto più per suoi macabri esperimenti che per vere scoperte scientifiche. Nipote del molto più noto Galvani, egli sfruttò le idee dello zio sulla elettricità animale, per  allestire spettacoli che inizialmente avevano lo scopo di divulgare le ultime scoperte scientifiche, ma che gli fruttarono grande notorietà e una grande fortuna economica, che comunque  devolse  alla fondazione della Scuola di Scienze Naturali a Bologna, destinata all’applicazione della fisica e della chimica alle Arti e ai Mestieri.

Continua a leggere »

da Minervino di Lecce al Belgio passando da El Alamein

 di Paolo Rausa

Francesco de Maglie‘Di che cosa devo parlare, di che materia?’ – Francesco De Maglie mi traguarda come se alla distanza di pochi passi l’uno dall’altro intercorressero tra noi tempi e vicende incontenibili. ‘Partiamo dalla fanciullezza, da quando eri ragazzo?’ – la mia idea di tempo è lineare, quella di Francesco tumultuosa. – ‘Se io debbo raccontare della mia fanciullezza attraverso la prigionia, la guerra, il carcere ti nascono i capelli bianchi!’ – ‘Perché?’ gli chiedo e attacca a narrare. Continua a leggere »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.884 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: